Intesa Sanpaolo apre l’ultimo weekend di JAZZMI nella sua storica filiale di Via Verdi, con i Minor Swing Quintet, in cui la passione per il gipsy jazz accomuna tutti i componenti, che traggono ispirazione dalla tradizione manouche, rendendola attuale e contestualizzata nel presente.

L’ispirazione per questi cinque musicisti bolognesi nasce da uno dei brani più celebri di Django Reinhardt, Minor Swing. Spinti dall’amore per il gipsy jazz, ma desiderosi di creare un proprio sound ibrido, decidono di riprendere i brani della tradizione manouche, provando a renderli loro e a contestualizzarli nella loro Bologna degli anni 2000. L’eterogeneità della band, accomunata da percorsi musicali differenti, è la chiave di volta per il processo di modernizzazione del genere. Il risultato è una miscela esplosiva a base di rispetto per i grandi solisti del passato, con l’aggiunta di nuove idee e di arrangiamenti freschi e coraggiosi.

Paolo Prosperini | chitarra, Alessandro Cosentino | violino, Francesco Angelini | tastiera, Tommy Ruggero | percussioni, Matumaini | chitarra

Evento ad ingresso libero fino ad esaurimento posti