Time Partner Hamilton
#hamiltonwatch #tieniiltempo

“Sebbene abbia la possibilità di giocare con flotte mozzafiato di musicisti, la sua unicità ci riconduce al suo rifiuto di essere rinchiuso in modelli prevedibili basati sul bebop.”
Il Los Angeles Times

“Moran è come nessun altro pianista al mondo. Le sue improvvisazioni sono dinamiche, eruttive, collegate… composizioni a portata di mano.”
Village Voice

“Quando Jason Moran si esibisce con il suo trio, Bandwagon, si cimenta in un rituale che si addice a una delle menti più indipendenti che lavorano nel jazz oggi.”
The New York Times

Jason Moran
Il 1999 fu un grande anno per Jason Moran, che debuttò, dopo anni di gavetta, come leader nel progetto Soundtrack to Human Motion. Ben Ratliff del New York Times l’ha battezzato come “Miglior album dell’anno” e la Jazz Journalists Association lo ha premiato come “Miglior debutto nella registrazione”. L’anno seguente esce Facing Left, un altro successo straordinario, tanto che la rivista Jazz Times dichiara che l’Album è già “un classico senza tempo”.

Anche il terzo lavoro discografico di Moran è un successo e Gary Giddins della Village Voice dichiara: “Black Stars è probabilmente un punto di riferimento Blue Note, sicuramente uno dei dischi eccezionali del 2000”. Al di là della fortuna di cui godono i suoi lavori Jason Moran è uno dei pianisti più eccentrici ed originali del panorama jazzistico contemporaneo.

Approfondimento
Jason Moran

BIGLIETTI
da 20 a 25 euro + diritti di prevendita